Iscriviti alla newsletter

Back

Il vostro intestino è lento come un bradipo addormentato? Niente paura: vi sveliamo quali sono gli sport più consigliati per dargli una mossa.

Costipazione. Stipsi. Stitichezza. Chiamiamola come ci pare, rimane una suprema rottura di scatole. Quando non si riesce ad andare in bagno ci si sente gonfi come palloni aerostatici pronti ad esplodere. Come se non bastasse, spesso viene mal di testa accompagnato da un’irritabilità pari solo a quella di un pendolare bloccato nel traffico all’ora di punta.

E se mangiare fibre e bere tanta acqua rappresentano le soluzioni più accessibili e consigliate per una salute intestinale impeccabile, lo sport (e il movimento in generale) può aiutare molto a dare una svegliata a un intestino impigrito. Ecco quali sono i più consigliati:

Cardio per correre in bagno

Se vi viene da piangere al pensiero di salire su un tapis-roulant, ricordatevi che non siete soli e che basta anche solo una bella camminata di 30 minuti per smuovere anche l’intestino più addivanato. Pompando il sangue e l’ossigeno in giro per il corpo, l’esercizio aerobico funziona che è una meraviglia, soprattutto se lo si accompagna a tanta acqua. Unica raccomandazione: tenete d’occhio il bagno più vicino!

Pilates: forza = leggerezza

Non solo vi farà venire un fisico pazzesco ma, stimolando l’allenamento del pavimento pelvico, il pilates vi aiuterà anche a controllare i movimenti…intestinali. La continua contrazione dei muscoli addominali farà malissimo, ma la respirazione controllata e i continui micro-spasmi potrebbero aiutare nel processo di eliminazione della pigrizia, vostra e del vostro intestino debosciato. E poi volete mettere che tartaruga avrete?

Diamogli una calmata con lo Yoga

Una delle cause maggiori della stitichezza è lo stress. Difficile infatti lasciarsi andare se si è tesi come corde di violino. Attraverso la meditazione, la respirazione, e i movimenti che si concentrano su alcune zone del corpo alla volta, lo yoga stimola la concentrazione, la calma interiore, la flessibilità, e la regolarità intestinale.  Non c’è bisogno di andare sette anni in Tibet: basta un saluto al Sole tutte le mattine e voilà, sarete già più leggeri.

La danza del ventre: in bagno con Shakira

Va beh, non sarà uno sport, ma avete mai visto un video in cui Shakira sembra costipata? Esatto, nemmeno noi. Questo perché, in modo molto simile al pilates, la danza del ventre stimola i muscoli addominali e li rafforza con movimenti ondulatori molto simili alle contrazioni naturali dell’intestino quando decide di fare il suo lavoro. Muovendo fianchi, bacino, e pancia, vedrete che vi basterà poco per dover correre in bagno. Whenever, Wherever.

Gonfi come otri? Ci vuole la melissa

È inutile fare le primule innocenti, conosciamo benissimo i pericoli del gonfiore addominale. In caso abbiate intenzione di tenervi la/il findanzata/o o anche solo degli amici, fatevi una bella tazza di melissa, famosa per combattere le gassosità eccessive. Vi ringrazieranno tutti.

Send this to a friend