Iscriviti alla newsletter

Back

Se travestirvi non è il vostro forte, potete comunque godervi il carnevale lasciandovi andare a un bagno di folla in queste località italiane. E state pronti a farvela addosso dal ridere.

Si possono dire molte cose sugli Italiani, tipo che mangiamo troppa pasta e che non ci stacchiamo mai dalla mamma, ma nessuno potrà mai mettere in discussione la nostra sacrosanta passione per il Carnevale. Diceva Totò che la morte è una livella, ma anche il vestito da Pierrot non scherza. Alzi la mano chi non è mai stato fotografato da genitori inspiegabilmente orgogliosi di mostrare ad amici e parenti la propria prole travestita da Zorro. Sarà l’imminenza austera della Quaresima, ma in tutta Italia lo spirito del Carnevale si manifesta nei modi più creativi. Preparatevi a farvela addosso dal ridere:  ecco la nostra top five.

Un bagno di arance a Ivrea

Ogni anno una folla smisurata si raduta a Ivrea per prendersi a aranciate in faccia. Le squadre si dividono tra aranceri sui carri e aranceri a piedi impegnati in una battaglia che rappresenta la rivolta del popolo contro i tiranni. In caso ve lo stesse chiedendo, gli occhi neri sono democraticamente distribuiti tra caste sociali.

Foiano della Chiana: il carnevale più antico

Dimenticate Venezia: nelle piazze del paesino toscano di Foiano della Chiana si festeggia il Carnevale dal 1539. Apoteosi delle celebrazioni il rogo del re Giocondo, un pupazzo di paglia che viene bruciato in piazza per mandare via l’inverno. Raccomandato a chi ama la piromania e sentirsi parte della storia collettiva.

Mamuthones corteggiatori

A Mamoiada, un paesino in provincia di Nuoro, si festeggia il Carnevale con l’apparizione dei Mamuthones e degli Issohadores. Vestiti di pelli di pecora e ricoperti di campanacci, non saranno belli ma sicuramente fanno una certa impressione, soprattutto alle ragazze che cercano di rimorchiare catturandole con una corda intorno alla vita. Femministi.

Il gettito di Cento

Gemellato con quello super glamour di Rio de Janeiro, il carnevale di Cento festeggia la creatività con delle sfilate spettacolari di carri allegorici. Se amate ricevere gadget gratis, questo è il carnevale che fa per voi: secondo la tradizione del gettito, ogni anno dai carri vengono lanciati palloni, peluches, ricchi premi e cotillons verso la folla bisognosa.

Il carnevale Ambrosiano: e sei protagonista

Produttivi come sempre, i lombardi iniziano il carnevale quando il resto del Paese ha già finito di festeggiare. Se infatti per tutti il martedì grasso segna la fine dei bagordi, a Milano si continua fino al sabato a suon di maschere di Meneghino e tortelli di san Giuseppe. Taaac.

Send this to a friend