Iscriviti alla newsletter

Back

Le 6 regole da rispettare per avere stile (e mantenere la sanità mentale) nel lavoro… anche da remoto!

1. Scegli il regno della tua professionalità

Autorevoli ricerche concordano nel dire che creare un ambiente positivo, ordinato e rilassante dove lavorare non solo vi farà sembrare più professionali, ma aumenterà di molto la vostra produttività. Sappiamo che lavorare dalla tazza del water è il sogno di molti (non a caso in bagno ci passiamo più di 6 ore alla settimana), ma la verità è che può essere piuttosto scomodo, soprattutto per chi sta attendendo il proprio turno.

2. Home staging: lo sfondo che conta

La camera degli ospiti, la tavola della cucina con la finestra davanti, l’angolo lettura del salotto sono luoghi ideali per lavorare… ma in un monolocale? Puntate sull’home staging creativo! Un lenzuolo bianco da attaccare con le puntine o la funzione imposta sfondo dell’app con la quale fate le call forse non aumenteranno la vostra produttività, ma vi salveranno dal diventare protagonisti delle #cagatepazzesche del prossimo anno.

3. Interferenze durante le video call? Potrebbe non essere un problema di linea

In questi mesi le abbiamo viste (e sentite) tutte: dal presentatore della BBC in giacca e cravatta interrotto dalle figliolette ai gatti che si sono impadroniti delle tastiere durante le video chiamate. Se la vostra famiglia e tutto il corredo non sono dotati della modalità “pausa”, sai dove rifugiarti vero? Il bagno è l’unica stanza che ha sempre la chiave alla porta (al netto di allestirlo come consigliato sopra)!

4. L’orario è importante: ricordate ancora l’alternanza giorno-notte?

Su questo punto siamo inflessibili: essere regolari è importante. Il fatto che siate a casa non significa che non dobbiate avere più tempo per cucinare, fare una passeggiata, giocare con vostro figlio o, appunto, andare in bagno. Limitate il lavoro all’interno di orari ben precisi, la vostra salute psico-fisica ringrazierà.

5. Il dress code da salotto buono… nel vostro salotto!

Lo sappiamo che siete a casa e quindi girate scalzi: va bene, il clima informale può stimolare la produttività. Sappiamo anche che probabilmente non indossate i pantaloni eleganti ritirati di fresco dalla tintoria: va bene anche questo, le divise formali sono un tabù da eliminare. Però presentarti alla call in mutande, sperando di non doverti mai alzare, non è una buona idea. Comprendiamo la comodità, ma solo per stimoli extra-lavorativi.

6. Il microfono disattivato: eroe moderno

Se disattivare il video è sinonimo di ingiustificata scortesia, disattivare il microfono quando non si sta parlando è un atto di galanteria verso chi ha appena preso la parola. Se poi lo stufato di fagioli e verze inizia a farsi sentire, un rapido tocco sulla tastiera del pc vi salverà da notevoli imbarazzi senza che dobbiate allontanarvi dalla stanza virtuale.

Send this to a friend